Cosa fare nel Salento a Giugno 2015: eventi, manifestazioni e tanto altro

Condividi:Share on Facebook1.4kShare on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Email this to someone

salve

Chi decide la meta delle vacanze estive in maggio, chi acquista il biglietto il 13 agosto, chi evita come la peste di prenotare a luglio, perché non ama la calca e lo stress da ferie a tutti i costi nei periodi più gettonati.

Qualsiasi scelta abbiate fatto o farete, abbiamo pensato di venire incontro a tutti coloro che decideranno di venire nel Salento con una serie di guide ad hoc,in cui vi proporremo news, classici, eventi cult e anche qualche chicca, spalmati durante tutti i mesi estivi. Ci auguriamo in questo modo di fornire spunti meritevoli per vacanze rock e intelligenti, partendo da una sola parola d’ordine: mixarsi con gli autoctoni, in modo da fare vacanze a tutto tondo, gomito a gomito con chi il Salento ha la fortuna di viverlo 365 giorni all’anno. Se ci aggiungete il fatto che in bassa stagione i prezzi sono veramente allettanti, le spiagge poco affollate e godibilissime, il caldo non ancora afosissimo, capirete perchè le ferie in questo periodo sono sempre più richieste e abbordabili.

Cominciamo con la guida agli eventi più importanti di giugno, per tutti coloro che avranno la fortuna di godersi il nostro sud in uno dei periodi più belli dell’anno, quando la dolcezza dell’estate comincia ad animare le serate calde, attendendo l’esplosione dei mesi centrali e di punta. Se siete, tra l’altro, alla ricerca di offerte a giugno convenienti da cogliere al volo, potrete scegliere tra diverse sistemazioni e soluzioni per una vacanza in pieno relax, con una serie di itinerari che vi consentiranno di vivere appieno le località principali.

Eventi eat&drink

Le parazioni per la festa di San Sebastiano a Racale  (foto di S.Palese)

Le parazioni per la festa di San Sebastiano a Racale
(foto di S.Palese)

Per essere “solo” inizio stagione, giugno è un mese piuttosto caldo a livello di programmazione. Tante le manifestazioni a cui prendere parte, in diverse città e marine. Come ogni periodo dell’anno, anche giugno in Salento è costellato di feste ed eventi  strettamente legati ai vari paesi e ai patroni che si festeggiano e omaggiano con devozione, per cui vi elenchiamo tutti quelli in cui potrete andare per calarvi nell’atmosfera unica e accogliente delle feste paesane.

Sant’Antonio da Padova
Dall’11/06 al 13/06 a Ruffano
Dal 12/96 al 13/06 a Soleto
Dal 12/06 al 15/06 a Cutrofiano
13/06 a Zollino
Dal 13/06 al 14/06 a Poggiardo

San Vito Martire
Dal 14/06 al 15/06 a Castrì
Dal 22/06 al 23/06 a Lequile

San Giovanni Battista
Dal 23/06 al 25/06 a Veglie

San Pietro 
Dal 27/06 al 29/06 a San Pietro Vernotico

Santi Pietro e Paolo 
Dal 28/06 al 30/06 a Galatina

San Nicola e Sant’Oronzo
Dal 28/06 al 30/06 a Caprarica

Tutti questi paesi, ognuno per motivi differenti, valgono la pena di essere visitati, soprattutto nei giorni in cui impazzano i festeggiamenti per i rispettivi patroni. Chi vive e si affaccia a queste realtà per la prima volta non potrà non essere entusiasta dell’atmosfera che si respira, ancora così ancorata alle tradizioni, le stesse che portano le donne del luogo a pulire le strade, a ricoprire i cigli con piante e ornamenti; potranno vedere e tastare con mano il silenzio surreale che si crea durante le processioni, allo sfilare delle statue dei santi portati a spalla per le viuzze; potranno cogliere lo stupore negli occhi dei bambini, o la gioia dinanzi a uno stecco di zucchero filato. Tutte esperienze che non hanno prezzo e che consigliamo davvero col cuore di fare.

 

Per i festeggiamenti a Racale del santo Patrono, San Sebastiano, è prevista una tre giorni di festa che prende il via a fine maggio e che offre la possibilità ai visitatori di immergersi in un mondo fatto di luci coloratissime, bancarelle, fiera mercato in cui fare acquisti insoliti, passeggiare al suono della banda che avanza. I festeggiamenti si concludono martedì 2 giugno, con la musica di Vanny Dj, che farà ballare in piazza.

Se siete curiosi di sperimentare specialità salentine doc, rivisitate da uno chef estroso e da un maître insolito, da Racale a Taviano il passo è breve. Un vecchio mercato coperto nel centro storico del paese accoglie una “puteca” deliziosa, il MezzoGaudio, in cui ogni domenica a partire dalle 20.00 potrete assaggiare cibo e vino ottimo, accompagnati da una programmazione musicale variegata, con intermezzi di teatro, poesia, critica sociale. Il tutto a prezzo da aperitivo.

 

Dal 5 al 9 giugno, invece, Brindisi si fa teatro del più grande evento enogastronomico del sud Italia con il Negroamaro Wine Festival 2015, una serie di giorni dedicati a curiosi, turisti, appassionati del settore che potranno “bere e mangiare la Puglia” addentrandosi in molteplici percorsi enogastronomici. Sette le location principali (Piazza Vittoria, Piazza Mercato, Piazza Sedile, Piazza Matteotti, Piazza Sottile De Falco, Piazza Duomo, Piazzetta Colonne) in cui i visitatori potranno gustare specialità come il pesce fritto, le bombette di carne, verdure cotte in modo insolito, ma anche pittule e tanti altri sapori speciali.

La bellezza di questa edizione è tutta nel fatto che si potrà avere la possibilità di scegliere un vero e proprio percorso tra i sapori, gli odori, la cultura e la musica pugliese, con un itinerario costellato da bancarelle, ognuna con le proprie specialità in vista da sperimentare e assaggiare. Non perdetevi per nulla al mondo l’evento se siete in Salento, e fate scorta di conserve, formaggi a pasta dura, sott’olii, miele e liquori artigianali. Il programma completo dell’evento, con tutti gli eventi musicali collaterali in programmazione durante tutte le giornate lo potete trovare qui.

ricci

Se avete voglia improvvisa di frutti di mare, ricci, da gustare direttamente in riva al mare, il Puntarenas a Vernole vi offre la possibilità di soddisfare tutte le vostre voglie. Il posto è bellissimo, un ristorante in un lido, una sorta di contenitore che consente di trascorrere una bellissima giornata in spiaggia senza rinunciare ad alcuna comodità e poi di sedere direttamente ai tavoli coloratissimi per scorpacciate di pesce fresco.

Il 20 giugno è una data da segnare, soprattutto se siete amanti della birra di qualità. Proprio in quel giorno, a partire dalle 18, inaugura a Lecce (via Matteotti, 46) il Lambicun nuovo punto di riferimento per le birre artigianali. A due passi dalla centralissima Piazza Sant’Oronzo, Lambic ha come obiettivo quello di trasmettere tutta la passione e la magia presente in ogni bottiglia e dietro ogni etichetta. Gli stili da tutto il mondo, i profumi, i sapori, gli abbinamenti con il cibo, per scoprire che la birra non è solo birra, ma è esperienza,  cultura, tradizione. Nel nome stesso, l’essenza di questo messaggio perchè Lambic è uno degli stili di birra più antichi e particolari, quello delle birre a fermentazione spontanea.

 

 

Eventi dancing e live

geguend

Inizio estate significa inizio -esplosivo- della programmazione vastissima di eventi dancing in tutte le discoteche salentine. In primis segnate la data del 13 giugno, giorno in cui il Guendalina, rinomato tempio musicale a Santa Cesarea Terme, riapre le porte con un’inaugurazione top . Per l’opening party la consolle si accende dei suoni di John Degweed, senza dimenticare i resident dell’arena Dario Lotti e Gianni Sabato.

Lo stesso giorno, a Gallipoli riapre la Praja, la discoteca sul lungomare gallipolino che inaugura l’estate 2015 con i suoni di Tommy Moretti, Flavio Santoro, Lele dj e Teddy B accompagnati da Marika Voice, Nico P, Igna vocalist e Toni Tinelli. Nel corso della serata si prevede un ospite d’eccezione, Rocco Siffredi.

eda

Galatina, dal primo giugno al 2 è in pieno fermento grazie a Eda, acronimo che sta per Epidemia dell’arte, il nome della manifestazione che comprende visual arts, live music, dj set, mostre, incontri culturali dislocati nel centro storico della città con l’obiettivo di attivare e coinvolgere la popolazione in modo versatile e dinamico. Una due giorni di eventi gratuiti e interessanti, che prevedono la partecipazione di artisti come Brusco, cantautore romano, Rankin Lele e Papa Leu, duo reggae trepuzzino, ma anche Pino Aprile, scrittore di libri di assoluto successo come “Terroni” (250mila copie vendute), e Nandu Popu, storico componente dei Sud Sound System.

Per gli amanti della musica live a Squinzano, dal 19 al 21 giugno, parte Città della musica, il festival che abbraccia una tre giorni di musica, jam session, dj set e buon cibo e che ha come evento clou l’atteso concerto del pianista Stefano Bollani, che si terrà sabato 20 giugno alle h 21.30 (ingresso 25 euro + diritti di prevendita). Una manifestazione che celebra la città come luogo di musica e cultura, con alle spalle una grande tradizione bandistica e come città che ha dato i natali a Nicola Arigliano, grande artista scomparso che verrà ricordato con l’assegnazione di un premio riservato a giovani jazzisti.

sal

Il 2 giugno il Samsara di Gallipoli ritorna a far ballare con il suo beach party Salento Calls Italy, una giornata da trascorrere in piena libertà e all’insegna del divertimento, con la musica di dj Danilo Seclì , dj Spike, la voce Luigi Abaterusso. Special Guest Puccia & Cesko from Apres la Classe.

Arts

Luna, laboratorio rurale

Luna, laboratorio rurale

Tra le segnalazioni più interessanti c’è l’attività che svolgono Federica, Barbara, Fabiana Rossella e Arianna, che hanno avuto la bella idea di prendere  in gestione una struttura  nata come comunità di recupero dalla tossicodipendenza e abbandonata per ridarle nuova vita, reinventandola come un “contenitore di emozioni”, come amano definirlo, in cui svolgere attività di innovazione sociale e agricola. Il contenitore si chiama Luna, dal nome della contrada che l’accoglie, è a Galatone e altro non è che un laboratorio rurale, uno spazio aperto e creativo in cui sperimentare, condividere esperienze, imparare e creare circuiti di cooperazione. Tutto a Luna è sempre in divenire, ma l’entusiasmo, l’amore e la passione che queste ragazze portano avanti con tenacia è costante e con una crescita esponenziale. Ogni weekend è possibile prendere parte a lavori e laboratori vari, trascorrere una giornata in un luogo in cui spogliarsi da ogni stress e preoccupazione, mettendosi in gioco lasciandosi trascinare dalla bellezza della natura che lo circonda. Per tutti gli appuntamenti vi suggeriamo di dare un’occhiata alla loro pagina Facebook, in modo da seguire tutte le evoluzioni dei progetti e degli eventi da segnare in agenda.

Se deciderete di venire in Salento per il ponte del 2 giugno e siete amanti della lettura, Lecce ospita la prima edizione della Città della Lettura, un progetto di ampio respiro nato per promuovere la lettura in luoghi diversi, dalle scuole, alle librerie, ai circoli culturali, alle piazze, quest’ultime intese come spazi di aggregazione, di incontro, di condivisione. Tante le attività in programma, dalle kermesse agli incontri con vari autori, sino anche a laboratori creativi per coinvolgere e intrattenere i bambini.

Campanelle in terracotta (fonte foto ilpaesenuovo.it)

Campanelle in terracotta
(fonte foto ilpaesenuovo.it)

Martedì 2 e mercoledì 3 giugno il Chiostro dell’ex convento dei Teatini a Lecce ospita un evento interessante soprattutto per chi visita il Salento per la prima volta. Parliamo della Fiera delle campanelle, una mostra mercato di deliziose campanelline in terracotta dalle dimensioni più disparate e i decori coloratissimi, testimoni di un lavoro artistico che si tramanda di generazione in generazione senza mai passare di moda o risultare banale sin dal XVI secolo. Tutta la maestrìa degli artigiani salentini si concretizza in questi oggetti di terracotta, da portar via come souvenir o come piccoli e insoliti doni, a ricordo delle vostre vacanze.

Se avete bisogno di qualche riferimento per prenotare strutture ricettive nel capoluogo ecco qualche dritta:

Condividi:Share on Facebook1.4kShare on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Email this to someone

Rispondi