La Puccia con le Olive: profumi e sapori del forno Salentino

Uno degli aspetti più interessanti e soprattutto gustosi del Salento, è quello che riguarda appunto la tradizione gastronomica locale. La sua bontà sta nel fatto che non si tratta di una cucina elaborata, ma di un insieme di ingredienti semplici, freschi e facilmente reperibili, che uniti tra di loro danno vita a dei sapori unici.

Non bisogna dimenticare infatti che la maggior parte della popolazione salentina era, in passato, essenzialmente povera, fatta di agricoltori e pescatori. I quali dovevano trarre dal mare o dalla propria terra i prodotti necessari per cucinare, come la farina, il sale, l’acqua, l’olio e così via. Ciò risulta lampante, ad esempio, nella famosa ricetta dell’acquasale.

Fonte: Vizionario.it

Uno dei pasti veloci che venivano consumati dai contadini, tra una pausa e l’altra durante il lavoro nei campi, è la puccia. Una pagnotta di pane, molto soffice, condita con olive nere, la quale è diventata con il passare degli anni, un alimento caratteristico del Salento, diffondendosi moltissimo anche nelle paninoteche e nei fast food, in versioni però più elaborate  rispetto a quella originale.

La puccia tradizionale, con le olive, potete assaggiarla con facilità recandovi in uno dei tantissimi forni disseminati nella terra salentina. Si tratta di uno spuntino ideale da fare magari sulla spiaggia in una giornata di mare o da portare con sé per un pranzo a sacco.

I più volenterosi possono provare anche a realizzarla con le proprie mani. Vi assicuro che si diffonderà in tutta la casa un profumo unico, che difficilmente dimenticherete. La ricetta originale è questa:

Fonte: Vizionario.it

Ingredienti

  • 1 kg di farina di grano duro
  • Un bicchiere e mezzo di olio extravergine di oliva, preferibilmente pugliese
  • 20 gr di lievito
  • Acqua
  • Sale
  • 300 gr di olive nere

Preparazione

Impastate la farina con acqua, lievito, sale ed olio extravergine d’oliva. L’impasto dovrà sembrare, in quanto a consistenza, come quello per la pizza. Lasciatelo lievitare per due ore.

Dopo di che mescolate all’impasto le olive nere tagliate a pezzettini o intere, come preferite. Se l’impasto dovesse risultare troppo liquido, aggiungete dell’altra farina e poi dividetelo in piccole focaccine dal diametro di circa 10\15 centimetri. Fate riscaldare il forno a 250° e disponete le focacce su una teglia precedentemente infarinata.

Infornate e fate cuocere per almeno 40 minuti. Se avete a disposizione il forno a legna, otterrete un risultato davvero perfetto. Spolverate infine le pagnotte con della farina e, se volete, farcitele con quello che preferite.

La puccia è parte integrante di un’altra ricetta della tradizione povera salentina: viene usata per accompagnare le caratteristiche fave nette creando un legame di sapori semplice ma completo e di gran gusto.

Sommario
recipe image
Ricetta
Puccia Salentina
Autore
Pubblicazione
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
Voto
41star1star1star1stargray Based on 6 Review(s)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.