Le pajare del Salento: antiche costruzioni del passato

Percorrendo le strade che portano in Salento è possibile notare una serie di elementi caratteristici del paesaggio che, man mano che ci si avvicina alla destinazione, diventano sempre più presenti e particolari.

Tra questi abbiamo soprattutto la terra rossa, caratterizzata da questo colore grazie alla sua particolare composizione, i muretti a secco, usati da secoli per delimitare campi e proprietà e gli enormi ulivi contorti, molti dei quali secolari, presenti in quantità inimmaginabili.

Elementi del passato che caratterizzano ancora oggi il paesaggio salentino e le sue campagne più selvagge, tra le quali spicca anche un’altra tipologia di costruzione decisamente singolare: le pajare.

Le pajare salentine

Si tratta di un’antica costruzione rurale in pietra, dalla forma circolare. In molti le confondono con i trulli, altro tipo di abitazione contadina tipica dalla forma troncopiramidale, che è possibile ammirare soprattutto nella zona di Alberobello, in provincia di Bari.

Le pajare, conosciute anche come caseddhi, sono antiche costruzioni utilizzate dai contadini per ripararsi dal cattivo tempo o dall’afa estiva, utilizzate come rimessa per gli attrezzi o come giaciglio durante i lavori più lunghi all’interno dei campi, come la raccolta delle olive. Al loro interno venivano ricavate inoltre delle piccole nicchie adibite all’accensione del fuoco,  e grazie ad una scala esterna era possibile salire sulla sommità della costruzione.

Ce ne sono tantissime sparse su tutto il territorio salentino e pensate che molte di queste risalgono addirittura all’anno mille. Sono fatte essenzialmente di pietre ed altri materiali facilmente reperibili in campagna, in genere non hanno finestre e presentano un unico ingresso. Mentre sui gradini esterni venivano spesso messi ad essiccare frutta e verdura, come fichi e pomodori.

Una delle più grandi testimonianze che accertano la natura semplice e contadina di questa meravigliosa zona d’Italia e che non farete di certo fatica a vedere durante il vostro viaggio in Salento. Se molte pajare sono andate distrutte a causa del tempo e delle intemperie infatti, molte altre sono ancora in perfetto stato oppure sono state addirittura incluse nelle diverse strutture ricettive, come hotel e agriturismi.

Un viaggio in Salento vi darà modo di ammirare le pajare, queste antiche costruzioni rurali tipiche del territorio salentino, simbolo di fatica, dedizione e tradizione, immerse negli scenari unici offerti dalla campagna salentina, tra i suoi colori brillanti e i profumi unici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.