La Ricetta delle Pitteddhe del Salento

Quando arriva l’ora della merenda sono sempre di più i genitori che, per mancanza di tempo o voglia, si ritrovano a dare ai propri piccoli delle merendine confezionate, biscotti o altri prodotti industriali. Delle golosità che seppur buone sono ricche di conservanti e grassi, facilmente sostituibili con dolci fatti in casa con le proprie mani.

Per questo, come sempre, arriva in nostro aiuto l’enorme ricettario salentino. Se avete un po’ di tempo da dedicare in cucina, infatti, potreste provare a realizzare uno dei dolci più tipici e tradizionali del Salento: le pitteddhe, ovvero delle piccole crostatine con pochi e semplici ingredienti ma che, uniti, riescono ad accompagnare a meraviglia il gusto deciso della marmellata. La ricetta è molto semplice e veloce ed è adatta a tutti.

Fonte: Vizionario.it

La Ricetta delle Pitteddhe Salentine

Ingredienti

  • 500 gr di farina di tipo 00
  • 50 gr di olio extravergine di oliva
  • 50 gr di zucchero
  • 60 gr di vino bianco
  • la buccia di un limone non trattato
  • una tazzina di latte
  • mezza bustina di lievito di birra liofilizzato
  • un pizzico di sale
  • confettura di ciliegia o uva

Preparazione

Fate sciogliere nella tazzina di latte il lievito di birra con un cucchiaino di zucchero e mettete a scaldare in un pentolino l’olio con le bucce del limone tagliate a pezzi.

Sulla spianatoia disponete la farina ed unitela allo zucchero e un pizzico di sale. Dopo aver fatto scaldare l’olio (ma fate attenzione che non sia bollente) versatelo nella farina, togliendo le bucce di limone, ed unite il tutto aiutandovi magari con una forchetta.

Impastando con le mani aggiungete anche il latte con il lievito e il vino. L’impasto dovrà risultare morbido ed elastico, se lo sentite troppo compatto aggiungete un po’ di latte.

Lavoratelo per bene dopodiché procedete con la stesura della sfoglia, con un matterello o una macchinetta per la pasta. Ritagliate dei dischetti e versate al centro un cucchiaio di marmellata. Potete scegliere il gusto che preferite, ma la ricetta salentina suggerisce quella di ciliegie o di uva.

Richiudete i bordi del disco strizzandoli, ottenendo una sorta di cestino o di stella. Se vi avanza dell’impasto, al termine di questa operazione, potete posizionare dei piccoli cerchietti di pasta sulla marmellata ed infornate su teglia ricoperta di carta forno a 220° (forno preriscaldato) per circa 20 minuti.

Pochi e sani ingredienti che vi permetteranno di seguire la ricetta delle pitteddhe salentine: uno dei più tipici dolci tradizionali salentini. Provateli a colazione o a merenda accompagnati ad altri dolci tipici locali come i famosi pasticciotti o le particolari chinuliddhre che si avvicinano molto a questa ricetta.

Sommario
recipe image
Ricetta
Pitteddhe Salentine
Autore
Pubblicazione
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.