Pizza rustica salentina, una ricetta da provare

Condividi:Share on Facebook324Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Email this to someone

Se amate la cucina salentina o avete voglia di scoprirla, potete provare a realizzare la famosa pizza rustica, che magari vi avranno presentato con il nome di pizzica rustica: sono la stessa cosa.

Si tratta di una vera delizia dalla ricetta molto antica, ancora oggi realizzata nei forni locali e nelle case dalle massaie salentine per la gioia di tutti i commensali. Una validissima idea se avete ospiti a casa e volete stupirli con un contorno davvero speciale o un aperitivo sfizioso. Questa ricetta si articola in due step, uno dedicato alla preparazione della pasta e uno al ripieno, ma vediamo come fare.

pizza rustica salentina

Ricetta della pizza rustica salentina

Per la pasta

– 400 gr farina di semola di grano duro

– 1 cubetto di lievito di birra

– olio extravergine di oliva

– acqua e sale q. b.

Unite alla farina il lievito disciolto in mezzo bicchiere di acqua tiepida, qualche pizzico di sale, un paio di cucchiai di olio ed acqua a temperatura ambiente, un po’ per volta, fino a quando l’impasto non risulterà omogeneo, nè troppo morbido nè troppo duro.

Una volta ottenuta la giusta consistenza mettete l’impasto in una ciotola larga e alta, ricoprite con della pellicola o con un semplice coperchio e riponente in un posto caldo, per circa un’ora e mezza.

Per la farcitura

– 200 gr di olive nere senza nocciolo

– 50 gr di capperi

– 3 cipolle grandi bianche

– alici

– pomodori rossi

Fate soffriggere in una padella con dell’olio caldo i pomodori tagliati a tocchetti piccoli, i capperi e le cipolle tagliate sottilmente. Prendete l’impasto che nel frattempo è lievitato e dividetelo in due. Una parte va adagiata su una teglia unta con dell’olio, avendo cura di bagnarvi le mani in modo che non vi si appiccichi tutto e la pasta si stenda facilmente.

Spalmate per bene l’impasto su tutta la superficie esercitando una leggera pressione sui bordi, dopodiché versate sulla pasta il soffritto di pomodori e cipolle, aggiungendo le olive, i capperi e le alici. Se non vi piacciono le alici potete aggiungere in alternativa del tonno sott’olio.

A questo punto terminate la preparazione della vostra pizza rustica stendendo l’altro strato di pasta, facendo attenzione a chiudere bene i bordi e bucherellando la parte superiore con una forchetta.

Versate un filo d’olio ed infornate per un’ora a 180° in forno già caldo. Gusterete uno dei piatti più amati del Salento, da accompagnare come contorno a ricette di carne o magari da servire a pezzettini come antipasto o aperitivo. E voi, l’avete mai assaggiata la pizza rustica salentina?

Condividi:Share on Facebook324Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Email this to someone

Rispondi