Posti da visitare vicino Otranto

Condividi:Share on Facebook624Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Email this to someone
Otranto - verso il faro

Caletta ad Otranto. Foto di Carmelo Raineri.

Il punto più orientale di tutta la penisola italiana è Otranto. Il fascino di questa cittadina deriva soprattutto dalla sua essenza di crogiolo culturale, crocevia di terribili scontri nel passato i cui segni sono visibili ancora adesso e che ai giorni nostri possono diventare ricchezza e ponte verso le altrui culture.  Il centro abitato non è molto esteso come dimensioni, ma è densissimo di storia e stupendo nel suo svilupparsi lungo la costa alta e poi bassa, lungo le Mura, le Porte e l’affascinante Castello, lungo la magia e i luoghi millenari della fantastica Cattedrale e del suo Mosaico pavimentale.

Le sere d’estate Otranto pullula di vita, di giovani che ne inondano le bianche viuzze del centro e il suggestivo lungomare, trasmettendovi sensazioni uniche che difficilmente potrete dire di aver provato altrove. Questa è Otranto, ma anche nei suoi dintorni potrete godere di altre località che vi lasceranno il segno nel cuore.

4950487701_1929bb7d6a_o

il porto di Otranto. Foto di Carmelo Raineri.

Una di queste è la Baia dei Turchi, un tratto di costa poco distante dove si narra che attraccarono i saraceni nel loro feroce sbarco del 1480, e che oggi è invece un luogo di pace con un tratto di meravigliosa bassa scogliera ed un altro lungo tratto di sabbia bianca finissima.

Proseguendo di pochi chilometri verso nord, vi imbatterete nella zona dei Laghi Alimini: dalla parte del mare troverete ancora lunghe spiagge bianche precedute da larghi tratti di pinete e macchia mediterranea, spesso inglobate in stabilimenti balneari e villaggi turistici. Dalla parte dei laghi, invece, troverete residence e aree verdi. Spingendovi ancor più a nord, raggiungerete il bellissimo e minuscolo centro di Torre Sant’Andrea: qui una piccola caletta sabbiosa tra le rocce accoglie ogni anno centinaia di turisti affascinati dalla bellezza delle rocce e dei colori del mare e spesso si organizzano serate a ritmo di musica. Se proseguirete a piedi lungo il sentiero nella pineta, scoprirete poi tante altre piccole e fantastiche calette meno frequentate. Le raggiungerete scendendo lungo scalinate intagliate nella roccia viva e resterete estasiati dai colori che vi offre qui la natura: l’azzurro del mare può squarciare anche improvvisamente la vista facendosi largo tra le rocce, respirando profumi di terra e di acqua. Proseguendo ancora a nord, infine, troverete la bella baia di Torre dell’Orso.

3444372040_6eba81e185_o

il laghetto della ex cava di bauxite. Foto di Carmelo Raineri.

A sud di Otranto, invece, potrete scegliere di fare una capatina presso il Faro di Punta Palascia, luogo più orientale d’Italia e da qui nelle giornate particolarmente terse potrete ammirare i monti balcanici all’orizzonte con un’innegabile aurea di mistero a contornarli, come fosse un paesaggio uscito direttamente dalla penna di Tolkien. Tra le campagne alle porte della città potrete trovare la suggestiva ex cava di bauxite: si tratta di un lungo spazio scavato nella terra dove spunta del tutto inaspettato un incantevole laghetto dai riflessi verdi. Bellissimo da ammirare, ma ricordate che qui il bagno è invece assolutamente vietato proprio perché l’acqua del laghetto presenta residui di bauxite. La cosa ancora più incredibile è che il laghetto si è autogenerato nei decenni con l’emersione di acque sorgenti, restituendo questo tratto di terra ad un ecosistema naturale.

Scendendo lungo la costa ancora di qualche chilometro, infine, scoprirete un’ennesima bellezza: stiamo parlando di Porto Badisco, delle sue acque turchesi che si fanno spazio nell’entroterra in un bellissimo fiordo naturale, tra numerose grotte raggiungibili solo via mare e dove, presso l’insenatura più in fondo, i bagnanti dividono la propria giornata tra tranquilli bagni e spettacolari tuffi.

Questo è solo un piccolo assaggio di Otranto e di cosa potrete trovare nel  territorio circostante: luoghi da cui, se li ammirerete di persona, non vorrete più andare via e che vi “costringeranno” a tornare!

E se cercate delle strutture per i vostri pernottamenti ecco alcuni suggerimenti:

4950533701_a6f0388edd_o

veduta del mare nei pressi di Otranto. Foto di Carmelo Raineri.

 

Condividi:Share on Facebook624Share on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Email this to someone

Rispondi