Le migliori spiagge per famiglie nel Salento in base al periodo

Condividi:Share on Facebook1.4kShare on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Email this to someone

Se avete pensato di venire con tutta la famiglia a visitare il bellissimo Salento, avete già fatto una buona scelta di fondo. Condividere con chi più si ama un piccolo grande angolo di Paradiso Terrestre è di per sé un’idea vincente, piuttosto che mollare tutti e scoprirlo da soli, che, sì, ha il suo fascino, ma manca la condivisione che è alla base del vivere la migliore delle esperienze possibili.

Bisogna però fare attenzione quando si desidera una vacanza in spiaggia con la famiglia nella penisola salentina, non tutte le spiagge sono adatte per questo e la situazione può cambiare anche in base al periodo dell’estate in cui si viaggia. Dopo aver parlato di quelle meno affollate, in questo post vi vogliamo allora guidare nella scelta delle migliori spiagge per famiglie, considerando anche il periodo in cui ci si avventura sulle coste salentine. Una piccola guida che speriamo possa tornarvi utile per evitare brutte sorprese.

Cominciamo subito col dire che alcune spiagge sono decisamente “off limits” per le famiglie in qualunque periodo dell’anno: Torre dell’Orso, Porto Cesareo, Torre San Giovanni, Gallipoli, sono mete sì bellissime, ma molto caotiche per tutto il periodo estivo.

Oltre alle difficoltà legate a questioni meramente pratiche come il parcheggio, nemmeno in spiaggia vi sarà facile trovare un angolino e quand’anche lo troviate, non sarete in grado di vivervi la giornata in spiaggia in modo rilassante, perché decisamente prese d’assalto da giovani.
Intere masse di gruppi di ragazzi e single che di certo non avranno l’intenzione di star zitti e buoni perché voi – in totale minoranza – dichiarerete il vostro diritto al relax.
Lasciate dunque queste mete al loro pubblico e concentratevi su altre spiagge in cui potrete passare le vacanze in modo molto più sereno.

migliori spiagge famiglie salento 4

Otranto. Foto Flickr by lucac4, licenza CC-BY.

Spiagge per famiglie nel Salento – Giugno e prima metà di luglio

Cominciavo con il parlarvi di alcune spiagge che sono tipicamente molto affollate e poco adatte alle famiglie nel periodo “di punta”, ma gradevoli e decisamente più vivibili a giugno e nella prima metà di luglio, quando il turismo non è ancora diventato di massa.

Nel Salento sud-orientale, le bellissime spiagge di Pescoluse sono ancora accessibili, ancor di più nei giorni infrasettimanali, e potrete godere con partner e bambini queste zone ormai conosciute come “Maldive del Salento” proprio per la conformazione della sabbia, fine e bianca, e per la tipologia del mare, particolarmente azzurro nei riflessi più vicini e all’orizzonte.

L’acqua è (ancora) trasparente e incantevole, il fondo digrada molto lentamente e diventa così la realizzazione di un sogno per i bambini, messi in condizione di poter giocare tranquilli nell’acqua. Tantissime le strutture ricettive ancora libere disposte ad accogliervi: b&b, hotel, resort, agriturismi.

Simile a Pescoluse è il mare di Lido Marini, ancor più tranquillo e tagliato ad hoc per le famiglie. Qui infatti nel piccolo centro abitato non mancano tanti spazi verdi dove riposare all’ombra e diversi parchi con giostrine per i bambini.
In più, la bellezza dei fondali fa preferire questa spiaggia anche a chi è appassionato di immersioni, attività che può essere compiuta in tutta sicurezza contattando gli appositi centri nell’abitato.

Molto bello anche il lato del porto di Lido Marini, un piccolo porticciolo con imbarcazioni di pescatori e turistiche, che la sera si accende dei colori del tramonto portandovi a momenti di sicuro romanticismo. Le due località sono molto vicine tra di loro, perciò la tipologia di costa è identica.
Tenete presente che in ogni caso Pescoluse è più affollata di Lido Marini.

migliori spiagge famiglie salento 6

Torre Lapillo. Foto Flickr by Yellow.Cat, licenza CC-BY.

Sempre sulla costa ionica, ma a nord di Gallipoli, un’altra spiaggia molto bella per le famiglie in questo periodo è quella di Torre Lapillo. Questa località è praticamente attaccata alla più rinomata e modaiola Porto Cesareo, con la differenza che vi troverete immersi in un contesto (e in un mare) relativamente più tranquillo, in un centro abitato fatto soprattutto di ville e villini proprietari o ceduti in affitto, dove potete pensare anche voi di prendere casa per le vacanze.

Come per le spiagge di cui abbiamo appena parlato, anche qui il fondo digradante è molto dolce, così che potete fare lunghe passeggiate nell’acqua e rilassarvi sotto l’ombrellone mentre i bimbi giocano in acqua sotto il vostro occhio vigile.
I ristoranti, i bar e le tavole calde restano comunque a portata di mano, non sono eccessivamente costosi.

Una nota di merito per le spiagge libere, molte e molto belle, si estendono per alcuni chilometri e vi regalano maggiori spazi rispetto a Pescoluse e Lido Marini. Perciò, se i vostri bambini decidono di prendere i loro sandaletti di mare, usarli come paletti e fare con altri bambini una partitella a pallone sulla spiaggia, potranno farlo ritagliandosi sufficiente spazio.

Infine, meta ideale in questo periodo per affiancare alla vacanza in spiaggia anche importanti spazi culturali, un bel centro abitato di storica memoria, passeggiate serali e gustose cene è senz’altro Otranto.
L’antica città idruntina è oggi un vero scrigno, che si affaccia nel punto più orientale d’Italia sull’Adriatico. Non ancora assalita dai turisti, potrete usufruire di un paio di piccole spiagge già nell’area del centro abitato, forse non il massimo per estensione, ma molto carine.

Nel centro storico potrete entrare (anzi, dovrete!) nella Cattedrale, imperdibile per l’unicità del Mosaico che caratterizza l’intero pavimento sottostante e che farà amare per un po’ la Storia ai vostri figli.
La sera potrete passeggiare tra le tante viuzze, dove potrete acquistare souvenir, prodotti tipici dell’enogastronomia locale, lavori artigianali come quelli del merletto, squisite granite e gelati, capi di abbigliamento e accessori. Il tutto in un contesto molto bello di una cittadina fortificata.

Spostandovi sul lungomare, potrete proseguire le vostre passeggiate e sostare per cena in uno dei tanti ristoranti che vi possono offrire ottimi piatti di pesce fresco. E a fine passeggiata, prendete dei pasticciotti in uno dei forni o dei bar della città e gustateveli, magari nei pressi dell’imponente Castello, posto davanti ad un grande spiazzo e ad una lunga e lieve scalinata.

migliori spiagge famiglie salento 5

Torre Lapillo. Foto Flickr by googlisti, licenza CC-BY.

Le località che vi abbiamo indicato sono adatte alle famiglie solo fino a metà luglio, perché nel periodo successivo il turismo di massa le assale, rendendole molto meno vivibili e rilassanti, sconfessando l’idea di “vacanza in spiaggia per famiglie” nel modo in cui tutti vorrebbero per finire invece in un ambiente molto più caotico e affollato.

Spiagge per famiglie nel Salento – Seconda metà di luglio e agosto

Da metà luglio fino a tutto agosto è il vero e proprio “momento caldo” dell’estate nel Tacco d’Italia. Non solo come temperature, ma anche come livello di turisti, che tocca il culmine. Per questo, trovare delle spiagge realmente “tranquille” o poco affollate in questo periodo è davvero un’impresa impossibile. Tuttavia, possiamo segnalarvi alcune spiagge in cui riuscirete a trovare posto e mettere il vostro ombrellone, pur senza un’enormità di spazi disponibili.

Una di queste è San Cataldo, la marina di Lecce per eccellenza, essendo direttamente collegata al capoluogo e meta do molti leccesi quando hanno voglia di “un bagno veloce”. La spiaggia libera è piuttosto piccola quindi fa registrare il “tutto esaurito” in poco tempo, ma gli stabilimenti balneari offrono maggiori spazi e affittare un ombrellone in un lido non è così costoso come ad altre parti.
Ce ne sono diversi, l’uno accanto all’altro in una grande insenatura. Alcuni hanno spazi enormi di spiaggia, liberi anche da ombrelloni (come il Lido Verde), altri anche punti ristoro, edicole ed altri servizi come campi da tennis (come il Lido Mancarella ed il Lido York).

San Cataldo è una cittadina piuttosto viva l’estate e la sera potrete andare nella piazzetta o nelle vie interne, più lontane dal mare, a gustare un gelato, a prendere una pizza o a sostare sulle panchine, o viceversa passeggiare sul lungomare. Non di rado vengono organizzati alcuni eventi.
Nei pressi, potrete poi vedere vicino al faro i resti del “Porto di Adriano” di epoca romana e tutt’ora in fase di recupero, oppure spostarvi verso sud in direzione del Parco Naturale delle Cesine, ideale per far passare ai bambini un giorno diverso facendogli ammirare le bellezze della natura.

migliori spiagge famiglie salento 7

Torre Chianca. Foto Flickr by loloieg, licenza CC BY-ND.

Se ai lidi privati preferite la spiaggia libera e volete riuscire a trovare spazio a sufficienza per non stressarvi, allora la soluzione migliore è quella di provare nelle marine a nord di San Cataldo, vale a dire Torre Chianca, Spiaggiabella e Torre Rinalda.

Noi ci sentiamo di consigliare in particolare Torre Chianca per essere una spanna sopra le altre due località in quanto a bellezza della spiaggia e del mare.
Il “problema” maggiore di queste spiagge è che quando spira il vento di tramontana, essendo poco riparate, il mare diventa inesorabilmente agitato.
Nelle belle giornate con vento calmo, invece, si trasforma in una tavola cristallina che ha poco da invidiare a quello di altre mete come Torre Lapillo.
Il tratto migliore (ma anche il più affollato) è quello attorno al cosiddetto “bacino”, la piccola foce di un fiumiciattolo che sfocia trasparente nel mare e dove è anche possibile immergersi.

Qui, però, proprio per la presenza del fiume l’acqua è notevolmente più fredda. Numerosissimi i bambini che vi giocano nelle vicinanze o nel fiume stesso (acqua molto bassa alla foce e generalmente pulita).

Situazione simile spostandovi verso Spiaggiabella, con l’acqua che torna ad essere più calda. Le spiagge sono molto ampie, protette da alte dune. Anche qui, vi sono moltissime villette che si cedono in affitto per la stagione estiva ed a cui potete pensare per una sosta prolungata di una o due settimane.

Situazione simile, per contesto e per tipo di mare, la trovate più a sud a San Foca, sebbene non vi siano dune, ma alle spalle trovate direttamente il centro abitato, dotato anche di alcuni ristoranti e pizzerie.

L’affollamento è comunque inevitabile nei weekend e nei giorni centrali di agosto. Nella fase caldissima della stagione, allora, per trovare un po’ di spazio è meglio spostarsi ancora più a nord di Spiaggiabella presso Torre Rinalda, oppure spostatevi altrove verso le marine di Mancaversa e di Torre Suda.

Queste località si trovano sul Mar Jonio, poco più a sud di Gallipoli. Lo spazio non mancherà anche nei weekend e nei giorni centrali di agosto, ma in questo caso la spiaggia è limitata ed è costituita da alcune calette che si inframmezzano in una più ampia bassa scogliera, comunque facilmente accessibile.
Se non trovate spazio nelle calette, comunque, la sconsigliamo per i bambini più piccoli fino a nove-dieci anni che cadendo potrebbero farsi male. In entrambe le aree sorgono nelle circostanze alcune piante della macchia mediterranea e nei centri abitati potrete trovare anche aree attrezzate per fare attività sportive come tennis, calcetto ed equitazione.
Per gli appassionati di snorkeling, immergersi in queste basse scogliere vi porterà anche a vedere dei gran bei fondali.

Spiagge per famiglie nel Salento a Settembre

migliori spiagge famiglie salento 2

Spiaggia vicino Otranto. Foto Flickr by Dott.Hydruntum, licenza CC BY-ND.

La situazione nelle spiagge salentine a settembre è nettamente migliore in quanto a possibilità di rilassarsi e trovare spazi. Settembre è poi spesso un mese notevolmente caldo nel Salento, almeno nelle prime due settimane tanto quanto agosto. Con in più il vantaggio di poter godere di spiagge molto più libere ovunque decidiate di andare.

Chi vi scrive, ad esempio, è stato a settembre in un’area solitamente ad altissima densità di bagnanti: la Baia dei Turchi, appena a nord di Otranto.
Un tratto di mare incantevole ed incontaminato, cui si accede dopo una breve camminata in pineta lasciando l’auto in un parcheggio custodito sulla strada principale. Questa spiaggia per quanto bellissima è solitamente invivibile per le famiglie d’estate, dovendo far i conti con orde di persone e carenza di spazi. Tutto questo cambia radicalmente a settembre e nelle belle giornate settembrine il consiglio è assolutamente quello di andare a vederla, perché vi offrirà uno spettacolo di rara bellezza.

Conclusioni

Siamo giunti alla fine di questo breve percorso lungo le migliori spiagge salentine per famiglie. Abbiamo deciso di procede anche ad una suddivisione temporale perché alcune spiagge possono essere più indicate o meno anche in base al periodo dell’estate e, se è vero che zone come Pescoluse, Otranto e la Baia dei Turchi non sono affatto il massimo ad agosto per rilassarsi e stare tranquilli, al contrario tornano ad essere perfette in altri periodi.

Speriamo così di aver dato una valida mano nella scelta delle spiagge per la vostra prossima vacanza in famiglia nel Salento, se volete  consigli su dove dormire, date  un’occhiata alla nostra guida sugli  Hotel per Famiglie del Salento.

immagine in evidenza: Otranto. Foto Flickr by Nouhailler, licenza CC BY-SA.

Condividi:Share on Facebook1.4kShare on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Email this to someone

3 pensieri su “Le migliori spiagge per famiglie nel Salento in base al periodo

  1. Torno adesso da una vacanza a Pescoluse (ultima settimana di giugno e prima di luglio). Confermo: mare stupendo e adatto ai bambini ma la spiaggia è sempre stata molto affollata anche durante la settimana.

Rispondi a Lucy Annulla risposta