Capilungo e Postorosso

 

Capilungo

 

Capilungo

 

 

Capilungo è una marina che sorge sulla costa ionica tra Torre Suda e Posto Rosso. Dopo essersi sviluppata autonomamente, nel 1964, alcuni cittadini di Alliste residenti su questo tratto di costa già denominata Capilungo, a causa dell'assenza di qualsiasi tipo di servizio, ottennero dal Presidente della Repubblica Italiana – Giovanni Gronchi – la qualifica di Frazione di Alliste. Da allora è amministrata dal Comune di Alliste, sebbene non abbia subito grandi cambiamenti e nei dintorni è ancora ben visibile una realtà contadina fatta di ulivi, piante e fiori che vengono coltivati tra le colline. Un maggiore sviluppo si è avuto a partire dagli Anni Novanta, quando Capilungo ha conosciuto maggior affluenza turistica raggiunta con la diversificazione dell’offerta salentina che ha puntato anche su altri pezzi forti: un gran mare blu e sempre pulito, accessibile molto facilmente alla balneazione tramite una costa fatta di bassa scogliera.

 

Sono quindi sorte diverse ville e villette estive che hanno esteso l’area di Capilungo offrendo un’importante risorsa alla comunità locale nel turismo estivo, periodo in cui viene molto più frequentata e popolata, nonostante l’assenza di arenili sabbiosi.

 

Molto belle anche le aree dei dintorni, dove crescono spontaneamente sulle colline piante della macchia mediterranea come cisto bianco, il timo e la rosa, che in primavera esplodono di colori, per chi volesse provare anche un turismo non prettamente estivo. Nei pressi della baia di Torre Sinfonò, invece, è possibile fare snorkeling grazie alla bellezza dei fondali rocciosi ed alla particolare trasparenza dell’acqua. Sott’acqua vedrete un ecosistema molto ricco con fauna marina fatta oltre che di pesci anche di ricci, polpi, seppie, e ammirerete giochi di colore molto suggestivi che il mare ricrea filtrando i raggi solari.

 

La meta è ideale specialmente se non volete un turismo di massa, ma preferite restare tranquilli e godere di ampi spazi anche in pieno Ferragosto. Inoltre, la sua posizione è strategica per visitare verso nord Gallipoli e verso sud le Marine di Ugento e Santa Maria di Leuca.

 

Nei dintorni, invece, consigliamo di visitare la Chiesa della Madonna della Luce e quella dei Santi Medici, e di spostarsi leggermente verso l’interno per vedere l’antichissimo borgo fortificato di Felline, dove ammirerete una città fortificata rimasta tale fin dal Cinquecento, con Castello duecentesco. Nella vicina Alliste, infine, suggeriamo una visita alla Cattedrale in stile barocco ed a Piazza San Quintino, molto particolare tra case a corte e palazzi eretti secoli addietro dai nobili dell’epoca.

 

Per raggiungere Capilungo, se venite da nord in automobile bisogna percorrere le arterie principali da Lecce fino a Gallipoli, quindi continuare lungo la litoranea direzione sud (Santa Maria di Leuca) fino a trovare la marina di Capilungo a circa 15 km da Gallipoli.

In aereo, bisogna fare scalo presso l’Aeroporto del Salento (Brindisi-Casale) a Brindisi, quindi usufruire del servizio navetta che vi porterà fino al City Terminal all’ingresso di Lecce. Da qui, potete proseguire con i treni e gli autobus delle Ferrovie Sud Est oppure tramite il servizio Salentointrenoebus che può indicarvi la miglior opzione possibile per avvicinarvi. Per la massima comodità, è opportuno scegliere di affittare un’automobile dagli appositi rent accanto all’aeroporto oppure raggiungere Capilungo in taxi.

In treno, anche in questo caso una volta arrivati a Lecce dovrete prendere i treni delle Ferrovie Sud Est che possano avvicinarvi alla località, sebbene Capilungo non dispone di fermate ferroviarie. In alternativa è ancora consigliabile il servizio Salentointrenoebus.

 

Postorosso

 

posto rosso 

Anche la vicina Postorosso è marina di Alliste, è una località veramente graziosa, immersa nel verde e con una mare azzurro e limpido che può fare invidia alle marine più rinomate. È collegata a Capilungo semplicemente proseguendo il lungomare e troverete anche una farmacia, una chiesa, un campo di calcetto direttamente vicino al mare, diversi ristoranti e pizzerie dove soddisfare il proprio palato, nonché una braceria che si trova anch’essa proprio di fronte al mare.

 

Il nome “Postorosso” deriva probabilmente dal particolare colore rossastro che qui assumono gli scogli. La località è nota tra gli abitanti del posto anche come “Cisternella”, a causa di una cisterna di piccole dimensioni presente a Posto Rosso, che è una fonte di acqua dolce.

 

Come per Capilungo, anche qui la costa prosegue sulla stessa falsariga: bassa e rocciosa, di facile accessibilità per la balneazione. In alcuni punti diventa più alta, ma comunque accessibile, dall’aspetto molto suggestivo specialmente se contemplata alle prime luci del giorno o alle ore del tramonto. L’abitato è totalmente residenziale e la tranquillità regna sovrana anche in piena estate. Pensate che gli abitanti residenti non raggiungono nemmeno la ventina di unità! Ma si incrementano, sempre in modo contenuto, da giugno a settembre. La sera, al di là di una passeggiata sul lungomare e di ampie possibilità per mangiare fuori, non vi è molto altro, ma come per Capilungo è semplicissimo spostarsi a nord verso Gallipoli, a sud verso Torre San Giovanni e Santa Maria di Leuca, se preferite il divertimento e la movida serale. Oppure se preferite qualcosa di storico e culturale basta spostarsi nel vicino entroterra per vedere la bella Felline e il suggestivo centro storico di Alliste.

 

Anche qui lo snorkeling va per la maggiore ed in più potrete notare, sparse lungo la costa, delle piccole grotte accessibili soltanto dal mare. I fondali sono un vero e proprio patrimonio dove poter scoprire una flora ricca e rigogliosa e un tesoro faunistico con pochi eguali.

 

Nei dintorni troverete un paesaggio fatto di verde e macchia mediterranea, che, assieme alla bassa scogliera riporta con la mente ad un tempo in cui la natura regnava incontrastata e l’uomo nemmeno esisteva. Se cercate la mondanità, Posto Rosso non è il luogo adatto per voi. Ma è il massimo se ricercate pace e bellezze naturali. L’atmosfera è sempre di relax, e potrete distendervi su un lettino al sole a godere di una leggera brezza e ad abbronzarvi in tutta calma, senza lo stress del parcheggio, del mezzo metro quadrato di spazio e delle continue urla e schiamazzi che caratterizzano la maggior parte delle spiagge nell’alta stagione. Aprendo gli occhi, vedrete un mare particolarmente soave e blu intenso, capace di catturarvi l’anima.

 

È perfetto anche in primavera per organizzare dei pic-nic o per passeggiare sul lungomare rilassando il corpo e la mente.

 

 

immagine 1: by Wikipedia, Utente Paride81, licenza CC BY-SA.

immagine 2: di Lupiae (Opera propria) [Public domain], attraverso Wikimedia Commons.

 

Commenti (0)

There are no comments posted here yet

Lascia i tuoi commenti

Posting comment as a guest.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location

 

 
X
Vuoi rimanere aggiornato sul Salento o ricevere le migliori offerte per le tue vacanze?
Iscriviti alla nostra Newsletter:
Nome:
E-mail:
 
 

  Autorizzo al trattamento dei dati personali D.L. 196/03