Matino

Il Comune di Matino è una cittadina situata ai piedi dell'omonima Serra, posta a Sud di Lecce, dal quale dista 40 Km. Il suo nome deriva molto probabilmente da MATINE (alture).

 

Il primo feudatario di Matino è il Normanno Filippo De Persona, il quale ebbe da Tancredi il feudo nel 1191. Passato ai Di Tillio, poi ai Del tufo fino ai Walburga Del Carretto, venne annesso al Comune di Matino.

 

Grande importanza architettonica riveste il Palazzo Marchesale dei Del Tufo, risalente al 1500, con la particolare facciata con una Trifora Balustrata.

 

Non meno importante è la scuderia con le pareti affrescate e le mangiatoie a forma di nicchia con su i nomi dei cavalli.

 

Caratteristico è il centro storico, formato da stradine piccole e tortuose, suggestive corti e ipogei.

 

A Matino, sono stati rinvenuti ritrovamenti preistorici, nell'area dove vi è la cripta di S.Ermete (sul costone dell'omonima Serra).

 

CHIESE

La più antica testimonianza monumentale di Matino è l'antica chiesa medievale dedicata a San Giorgio, patrono del paesino,  di origine cinquecentesca.

La Chiesa della Pietà, del 1620, presenta all"interno, un altare maggiore, un"altro posto sul lato destro sotto l titolo di S. Maria dei sette dolori, in sacrestia un"altro dedicato alla Natività della Madonna, ed un ultimo altare intitolato all"Immacolata Concezione, a S. Donato e a S. Lucia.

Nell"abside domina l"affresco di Cristo Re. Nell"ampia volta, divisa in numerosi scomparti, sono raffigurate scene bibliche con al centro la maestosa figura dell"Eterno Padre.

Molto suggestivo è l’Arco della Pietà: una specie di atrio a pianta quadrangolare che per un lato si accosta alla chiesa della Pietà mentre gli altri tre sono liberi.

La chiesa del Crocefisso è databile alla fine del seicento. In essa sono presenti due altari: il principale dedicato al Crocefisso ed il secondario intitolato a S. Antonio Abate, a S. Eligio e a S. Marina. Sulla parete di fondo si può ammirare un recente mosaico di scuola vaticana che rappresenta la Cena del Leonardo di buona fattura artigianale. Delle antiche opere d"arte si conserva solo un busto di S. Pietro.

La Chiesa dell"Addolorata, datata 1738, aveva forma rettangolare e un solo altare su cui si poteva ammirare una tela con dipinta la Pietà, fino a quando tutto l"edificio fu invaso dall"umidità, tanto da necessitare di opere di restauro e rifacimento. Venne ricostruito l"altare maggiore con marmi pregiati e furono aggiunti altri due altari in onore di S. Luigi e dei Santi Medici.

La chiesa del Carmine è a pianta rettangolare con l"altare maggiore in stile barocco fiorito.
Il portale e il rosone sono ritratti con motivi presi dal repertorio salentino dell"epoca bizantina-normanna.

 

Dove si trova Matino

mappa matino

Comuni Vicini a Matino
Parabita 2,16 Km., Casarano 3,23 Km., Collepasso 5,18 Km., Tuglie 5,54 Km., Melissano 6,68 Km., Taviano 6,90 Km., Alezio 7,38 Km., Neviano 8,61 Km., Racale 8,66 Km., Supersano 9,18 Km., Sannicola 9,24 Km., Alliste 10,02 Km., Taurisano 10,82 Km., Ruffano 10,97 Km., Aradeo 10,97 Km., Ugento 11,55 Km., Marina di Mancaversa 11,82 Km., Cutrofiano 11,89 Km., Torre Suda 12,38 Km., Gallipoli 12,73 Km., Sogliano Cavour 13,82 Km., Galatone 14,01 Km.

Commenti (1)

  1. Antoni

Bellissima città

  Allegati
 
There are no comments posted here yet

Lascia i tuoi commenti

Posting comment as a guest.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location

 

 
X
Vuoi rimanere aggiornato sul Salento o ricevere le migliori offerte per le tue vacanze?
Iscriviti alla nostra Newsletter:
Nome:
E-mail:
 
 

  Autorizzo al trattamento dei dati personali D.L. 196/03