Torre Sant'Andrea

 

Torre SantAndrea

 

Torre Sant’Andrea è un piccolo centro balneare abitato solo d’estate che sorge pochi chilometri a sud di Torre dell’Orso sulla costa adriatica salentina ed a poco più di una dozzina di chilometri a nord di Otranto, pur appartenendo amministrativamente al Comune di Melendugno. Per raggiungerla, vi basterà seguire la strada litoranea provinciale verso sud se venite da Lecce (raggiungendo prima San Cataldo e poi proseguendo a sud), oppure verso nord se venite da Otranto.

 

Recentissima è l’installazione di una rotatoria all’arrivo presso lo svincolo di Torre Sant’Andrea in luogo del vecchio semaforo: vi basterà così seguire facilmente le indicazioni delle frecce per svoltare presso Torre Sant’Andrea. Questa località non ha stabilimenti balneari, ma è ogni anno presa inevitabilmente d’assalto a causa dell’innegabile bellezza del minuscolo arenile principale e delle altre calette, che si affacciano tutte su un mare che è stato molte volte bandiera blu. L’arenile che vedrete subito è quello più affollato e si estende per poche decine di metri accanto al rinomato locale “Babilonia” che ogni estate offre un ricco programma di eventi e concerti all’aperto. Alla destra ed alla sinistra della spiaggia, potrete notare delle alte rocce bianche a picco sul mare che prendono il nome di “faraglioni di Sant’Andrea”. La parte sinistra era fino a poco tempo fa aperta al passeggio ed era così possibile anche raggiungere la parte di bassa scogliera, ma purtroppo alcuni crolli avvenuti in inverno lungo la falesia hanno chiuso l’accesso a quest’area e la bassa scogliera si può per il momento raggiungere soltanto a nuoto.

 

Sulla destra, invece, lungo la parte di alta scogliera si apre un’ampia pineta dove poter riposare o fare pic nic all’ombra (ricordate di pulire sempre tutto!). E’ uno dei luoghi tipici, ad esempio, delle pasquette dei salentini. Se avete voglia di camminare un po’, magari con apposite scarpette da ginnastica, proseguite lungo la piccola strada sterrata lungo il costone e scoprirete delle sorprese davvero gradevoli! Di tanto in tanto, si apriranno tra le rocce delle piccole calette sabbiose, accessibili quando il mare non è agitato o quando la marea è bassa (in caso contrario, spesso risultano essere interamente coperte dal mare). Le calette si possono raggiungere discendendo in apposite scale intagliate nella roccia e che vi porteranno in una “dimensione altra” di Torre Sant’Andrea, con un’incredibile sensazione di essere in una meta esotica, lontana da qualsiasi civiltà. Un po’ di trekking che fa bene al corpo e che vi frutterà queste belle ricompense sono un’esperienza decisamente da fare! Le calette, poi, proprio a causa della loro posizione più “scomoda” sono di solito molto meno frequentate rispetto alla spiaggia principale dandovi modo di trovare più facilmente uno spazio per il vostro ombrellone o per qualche asciugamano da distendere sulla sabbia.

 

La sera la località rimane molto frequentata in particolare nel weekend, grazie alla presenza di una pizzeria, di alcuni ristoranti e del già citato Babilonia, pub i cui clienti sono quasi tutti ragazzi, che restano poi nelle vicinanze riempiendo l’area immediatamente adiacente alla spiaggia a godere del mare, dell’aria più fresca o dello spettacolo proposto.

 

TorreSantandreaNotte

 

Immagine 1:

Petrescu at it.wikipedia [GFDL o CC-BY-3.0], da Wikimedia Commons.

Immagine 2:

foto Wikipedia by Paride81, licenza CC BY-SA.

 

Commenti (0)

There are no comments posted here yet

Lascia i tuoi commenti

Posting comment as a guest.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location

 

 
X
Vuoi rimanere aggiornato sul Salento o ricevere le migliori offerte per le tue vacanze?
Iscriviti alla nostra Newsletter:
Nome:
E-mail:
 
 

  Autorizzo al trattamento dei dati personali D.L. 196/03