Torre Squillace

 

 

7306849250 c0cac5312c k

 

Appartiene al territorio di Nardò anche la località marittima di Torre Squillace. La località prende il nome dall’omonima torre costiera e sorge al confine settentrionale dell’area amministrata da Nardò a circa 15 km dallo stesso, immediatamente a sud della più conosciuta Porto Cesareo e poco più a nord dell’altra marina di Nardò, Sant’Isidoro.

 

La torre, conosciuta dagli abitanti del posto anche con l’espressione dialettale di Scianuri, fu eretta nel Cinquecento per essere parte del sistema difensivo costiero del Salento contro gli attacchi saraceni ideato da Carlo V e mostra una base quadrata con tronco piramidale. Presenta due piani e si potrebbe accedere al piano superiore per mezzo di una grande scala esterna in pietra aggiunta successivamente nel Seicento. All’interno ha un pozzo e una grande stanza con volta a botte e camino. Sul tetto era stata realizzata in origine un’altra torretta di guardia, che non ha resistito al passare dei secoli, e sono presenti quattro piombatoie e una cornice merlata a beccatelli.

 

Tutta la costruzione stava cominciando a cedere ai segni del tempo, ma prima del crollo si è provveduto a salvaguardarla perciò attualmente è in fase di ristrutturazione, come possiamo vedere anche dalla foto in alto.

 

7295194174 fa4c6d0771 o

 

La torre sorge a pochi metri dalla riva in un’area libera da costruzioni, per cui è circondata dalla natura con piante spontanee della macchia mediterranea e da un mare che presenta acque trasparenti. Il litorale nei dintorni è invece in parte sabbioso con molti tratti di scogliera. La costa di Torre Squillace è frequentata dagli abitanti dei comuni più vicini e data anche la minor presenza di spiagge è decisamente meno sovraccaricata dalla presenza di turisti, senza per questo offrire un mare di minore intensità e bellezza: anche in questo caso, l’immagine in alto parla da sé! I fondali, come in tutto il tratto di costa, restano a lungo bassi rendendo questo mare perfetto anche per i più piccoli e per le coppie con bambini. Il mare si presenta quasi sempre quieto, avvantaggiando sia i bagnanti in cerca di refrigerio che i pescatori, molto più agevolati così nell’andare al largo per le loro battute di pesca.

 

Poco lontano da Torre Squillace, è assolutamente da visitare la penisola conosciuta come “La Strea”, posta a metà tra Torre Squillace e Porto Cesareo. Si tratta di un piccolo tratto molto suggestivo, dove la costa che si affaccia verso l’interno ha un arenile fatto da piccole conchiglie, mentre quella che si affaccia sul mare aperto è rocciosa restando comunque molto bassa. Non vi sono però alberi né costruzioni che possano riparare dal sole estivo, quindi se volete fermarvi qui per la bellezza dell’area, ricordatevi anche di non dimenticare un ombrellone con base rigida. Per accedervi, bisogna imboccare strade non asfaltate dalla Porto Cesareo – Sant’Isidoro e poi proseguire a piedi, perché da un certo punto in poi non vi è più una strada. Molto suggestivo il panorama che si può vedere da questa piccola penisola: da un lato tutta la riviera di Porto Cesareo, dall’altro Torre Squillace e la sua costa.

 

7300425142 07b3664801 o

 

 Foto 1, 2 e 3 di Carmelo Raineri.

 

Commenti (0)

There are no comments posted here yet

Lascia i tuoi commenti

Posting comment as a guest.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location

 

 
X
Vuoi rimanere aggiornato sul Salento o ricevere le migliori offerte per le tue vacanze?
Iscriviti alla nostra Newsletter:
Nome:
E-mail:
 
 

  Autorizzo al trattamento dei dati personali D.L. 196/03