Offerta Last Minute – Capodanno

Capodanno nel Salento

Foto Flickr by Shaun Merritt. Licenza CC BY.

Il Capodanno, si sa, è un giorno particolare, da vivere al meglio. Superstizione vuole che il primo gennaio sia un po’ lo specchio di ciò che sarà il nuovo anno, nel bene o nel male. Allora diciamo che sicuramente trascorrere questa festività in Salento contribuisce a partire con il piede giusto.

Le occasioni per divertirsi e per regalarsi una giornata beneaugurante non mancano, e si ripropongono di soddisfare ogni genere di preferenza e aspettativa.

Per i più “romantici”, il capodanno salentino inizia presto, ad Otranto. Perché proprio qui? Perché la città dei martiri grazie alla sua particolare posizione geografica, che la pone come punto più ad est d’Italia, permette di assistere ad uno spettacolo unico: la prima alba del nuovo anno. Ogni 31 dicembre, infatti, migliaia di turisti affollano Otranto per assistere alla suggestiva Alba dei Popoli, in uno scenario naturale che pone lo sguardo verso il mare, quasi a voler abbracciare idealmente con la prima aurora tutti i popoli che si affacciano sul Mediterraneo.

I più coraggiosi possono sfidare il freddo anche partecipando ai tanti concerti in piazza organizzati nei vari comuni salentini. Lecce, naturalmente, ma anche Galatina, Gallipoli e Otranto. Basta armarsi di sciarpa, cappellino e tanta voglia di ballare e divertirsi.

Chi invece ama ballare al caldo non ha che scegliere. I locali che organizzano una serata aprendo i loro battenti per il Capodanno sono numerosi: abbondanti menu per il cenone e ottima musica fino all’alba. Fra i più rinomati suggeriamo il Gibò, in località Ciolo, nei pressi di Santa Maria di Leuca, il Living a Maglie, e le tante ville signorili che per una notte si trasformano in eleganti discoteche.

Dopo le fatiche della notte, poche ore per riposarsi e “ributtarsi” nel Capodanno salentino. Il programma prevede un giro ai mercatini natalizi sparsi per il territorio e una visita agli immancabili presepi, simbolo dell’ingegno e della cultura artigianale locale. Le statue di cartapesta, gli scenari particolari, la cura dei dettagli, la partecipazione dei figuranti: la preparazione del presepe in Salento è un rituale molto sentito, capace di sbalordire ogni anno migliaia di turisti. E chi si sorprende a Capodanno, si sorprenderà tutto l’anno.