Offerta Last Minute – Dicembre

Natale nel Salento

Un altro anno sta per terminare, con l’inevitabile momento dedicato ai bilanci, a ciò che è stato e a ciò che sarà. Prima che il calendario diventi definitivamente vecchio manca però all’appello l’ultimo mese, dicembre. Da trascorrere, ovviamente, in Salento.

E allora prima di tuffarsi nella magia del Natale, scopriamo che ci sono rassegne culturali a cui partecipare, tradizioni da rispettare, mostre da visitare… l’agenda e il calendario, quindi, servono ancora.

Quest’anno Campi Salentina ha ospitato, a dicembre, la Città del Libro: si tratta di un appuntamento internazionale, ormai giunto alla XX edizione, che intende far conoscere e valorizzare gli autori e gli editori del Mediterraneo, tramite presentazioni di libri, progetti, spettacoli e discussioni.

Se dopo la libreria, ci si vuol dedicare anche al resto della casa, allora un appuntamento da non perdere è LecceArredo, manifestazione ospitata a Lecce dal 5 all’8 dicembre al centro fiere di Piazza Palio di Lecce. Il Salone nazionale dell’arredamento è divenuto negli anni un punto di riferimento per i professionisti e gli amanti del settore, con un lungo seguito di espositori, esperti e semplici visitatori.

Dicembre mese di feste, di luci,di cibo… di pettole. Cosa sono? Particolari frittelle, tipiche della tradizione culinaria salentina, create con semplicissimi ingredienti: farina, acqua, lievito e sale. Tradizione vuole che si consumino alla vigilia dell’Immacolata e di Natale, o magari davanti ai falò di Santa Lucia, la sera del 12 del mese.

La festa dell’Immacolata è una delle tante ricorrenze religiose molto sentite dalla popolazione locale, e si svolge con particolare partecipazione nei comuni di Galatone, Casarano, Carmiano, Calimera, Gallipoli, con tanto di rituali da rispettare e usanze tipiche dell’espressione popolare.

Ma, anche in Salento, fra gli appuntamenti religiosi, il Natale non ha eguali. Tra funzioni sacre, presepi, preparativi, decorazioni, regali. Ogni angolo di case, strade e paesi annuncia l’arrivo della festa più attesa da grandi e bambini. In un territorio dalla forte cultura artigianale, sono imperdibili i minuziosi presepi la cui preparazione richiede settimane, se non mesi di lavoro. Negli scenari naturali o architettonici più belli, con la partecipazione di abili figuranti o di statuette di artigianali, i presepi salentini sono vere e proprie opere d’arte da ammirare e visitare.

L’atmosfera natalizia richiama nel tacco d’Italia ormai migliaia di turisti, che giungono in Salento per trascorrere le festività fra un mercatino di Natale e l’altro, per respirare la magia delle chiesette storiche, per scoprire le tradizioni invernali di un territorio che ha una sorta di esclusiva: la prima alba del nuovo anno, a Otranto.