Offerta Last Minute – Giugno

Festa della Repubblica nel Salento

I Bastioni di Otranto. Foto di Carmelo Raineri.

L’estate è alle porte, e il Salento indossa il vestito migliore per prepararsi alla lunga festa in cui fa da protagonista indiscusso. Il mare inizia ad esercitare il suo irresistibile richiamo e le spiagge cominciano a popolarsi di asciugamani, ombrelloni e sdraio. Il boom di agosto è ancora lontano, perciò questo è sicuramente il periodo migliore per godersi i tanti angoli di paradiso che le coste salentine offrono.

Dall’Adriatico allo Ionio, da Otranto a Gallipoli, da Castro a Leuca, ogni spiaggia, ogni scoglio, ogni litorale riesce a sorprendere chi ha la fortuna di visitare la penisola salentina nel mese di giugno, lontani dal caos e sotto un sole già cocente.

Anche l’agenda serale inizia ad essere fittissima. Interessante è l’appuntamento con Cibarti Expo, evento organizzato da Confartigianato di Lecce in Piazza Sant’Oronzo, i primi giorni del mese. Si tratta di una fiera nazionale dedicata all’artigianato artistico e agroalimentare dei prodotti artigianali italiani, nell’affascinante contesto della piazza della città barocca.

Altro evento imperdibile è la famosa Festa dei Lampioni, di Calimera, prevista solitamente il 20 e 21 giugno. La particolarità dell’evento consiste nella magica atmosfera creata dai lampioni di ogni forma e colore realizzati artigianalmente e con estrema cura e fantasia dai cittadini di Calimera, che abbelliscono le strade del paese con le proprie opere artistiche.

strade del paese con le proprie opere artistiche. Sempre importanti, per la popolazione locale, sono le feste religiose in onore di santi e protettori. Nel mese di giugno sono previsti numerosi festeggiamenti per Sant’Antonio da Padova, nei paesi di Gallipoli, Ruffano, Poggiardo, Calimera, Cutrofiano, Galatina, Nardò durante i giorni 12 e 13 giugno, senza, poi, dimenticare la bella festa in onore di San Pietro e Paolo a Galatina, il 28,29 e 30. Queste ricorrenze, oltre ad avere un’importanza religiosa per le cittadinanze locali e per i credenti in generale, offrono ai turisti e visitatori uno spaccato genuino ed unico della cultura popolare e degli antichi rituali che si tramandano di anno in anno fra le generazioni salentine.

Per gli amanti della natura, poi, è d’obbligo segnarsi questo appuntamento: 21 giugno, solstizio d’estate, presso numerose masserie saletine. L’atmosfera è magica, sotto un cielo stellato, nella campagna salentina, fra antiche costruzioni agresti.

La bella stagione porta con sé l’inevitabile richiamo delle sagre, che in questo periodo si moltiplicano, vivacizzando quasi tutte le serate salentine in un fittissimo e gustoso calendario: dalla festa dedicata alla tipica friseddha, a Nardò, a quella per la patata di Arnesano; dalla festa del gelato di Santa Maria al Bagno, alla sagra di Qualità di Casarano.