La Ricetta dellu Purpu alla Pignata

Il polpo in umido salentino o Purpu alla Pignata, per il recipiente caratteristico in terracotta dove viene fatto cuocere a lungo, si tratta di un altro grande classico tra le innumerevoli ricette della tradizione salentina ed anche in questo caso si tratta di un piatto facile da preparare, seppur ogni zona del Salento ami realizzarlo con alcune particolarità.

Il nome, come abbiamo accennato, deriva dal recipiente tradizionale dell’artigianato salentino, una ciotola di terracotta che, grazie alla misura del suo spessore, poteva essere posta direttamente sopra la brace del camino anche per ore senza andare a bruciare il contenuto e dando così la possibilità di cuocere molto lentamente ciò che vi è all’interno.

Adesso per comodità le Pignate vengono poste direttamente sui fornelli ma, il risultato e quindi il sapore del cibo, magari solo per suggestione, non è mai quello garantito dalla preparazione tradizionale.

Fonte: Vizionario.it

La Ricetta dellu Purpu alla Pignata

Ingredienti:

  • Un polpo medio-grande
  • 2 cipolle bianche
  • 400 gr di pomodorini
  • un bicchiere di vino bianco
  • olio, pepe in grani, sale, aglio, prezzemolo e alloro

Preparazione:

Il polpo va sbattuto, magari sugli scogli come insegnano i pescatori locali, per rimuovere la viscosità tipica della sua pelle. Dopo questo importante procedimento andremo a pulirlo regolarmente e tagliarlo in pezzi grossi, facendo attenzione a lasciare i tentacoli interi e posizionandolo poi nella pignata.

Laviamo i pomodorini, li tagliamo a cubetti, e aggiungiamo le cipolle tagliate e le spezie, non dimenticando, se di nostro gusto, il pepe nero in grani interi tipico della ricetta tradizionale.

La parte più importante di questa ricetta è la cottura. Dev’essere a fuoco basso e molto lenta e dovrà durare fino a che il polpo non diventerà così morbido da essere facilmente prendibile con una forchetta.

Solo allora gli ingredienti si saranno cotti e mischiati perfettamente e potremmo andare a servire il nostro delizioso Purpu Alla Pignata facendo sicuramente un figurone.

Vi ricordiamo che, se non avete fatto una vacanza in Salento o se avete dimenticato di portare a casa come souvenir una caratteristica pignata, come alternativa potete usare anche una padella dai bordi alti con dell’olio sul fondo.

E voi cosa ne pensate di questa ricetta? Avete la vostra versione del polpo in umido da voler condividere? Fatecelo sapere!

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *