Campi Salentina

Di LupiaeOpera propria, Pubblico dominio

Campi Salentina  è nata dall’unione dei casali di Afra, Ainoli, Bagnara e Firmigliano rasi al suolo dai Saraceni nel 924. Donata, dal normanno Tancredi, al Vescovo di Leuca, nel XIV secolo divenne possesso baronale dei Maremonte; quindi, sotto Carlo V, fu acquistata dalla famiglia Paladini; passò successivamente agli Erriquez.

Tra i suoi monumenti vanno segnalati il castello eretto da Federico II nel 1220, conserva intatta la facciata ed il portale d’ingresso sormontato dallo stemma delle famiglie Paladini ed Enriquez.

La chiesa della Madonna delle Grazie risale al 1579 ed è ubicata nella piazza centrale della città.
Realizzata in stile Rinascimentale, ha una pianta a croce latina a tre navate.

La chiesa della Madonna dell’Alto, ubicata sulla collina di Sant’Elia, dista circa otto chilometri dall’abitato di Campi.

Presenta la facciata semplice, impreziosita da un rosone e dotata, in passato, da un portale rettangolare, composto da un baldacchino e da due esili colonne a base ottagonale con capitelli a fogliame.

Lo spazio interno della chiesa, originariamente unico, è diviso in tre navate.
Sulla vecchia strada comunale Campi Salentina-S. Pietro Vernotico, a circa 1,5 Km dall’abitato, sono presenzi due menhir denominati rispettivamente ‘Candido’ e ‘Sperti’.

Dove si trova Campi Salentina

mappa campi salentina

 

Strutture Ricettive a Campi Salentina

Altri Partner a Campi Salentina

Guide e Articoli relativi a Campi Salentina

Nessuna struttura ricettiva regitrata a Campi Salentina