Giuggianello

Di LupiaeOpera propria, CC BY-SA 3.0

Giuggianello è il più piccolo paesino del Salento, dista da Lecce 36 Km, da Otranto 14 Km. e da Gallipoli 41 Km.

Il nome di Giuggianello deriva, secondo alcuni storici, da un vasto bosco di giuggioli che occupava la zona prima della costruzione delle prime case, secondo altri, dal centurione romano Giugianus stabilitosi nel territorio in seguito alla conquista romana della Messapia. Giuggianello è stato fondato dai profughi di Muro Leccese, distrutto dai Saraceni nel 924.

Incorporato nel 1192 nel Contado di Lecce dal normanno Tancredi, fu successivamente feudo dei Lubelli, dei Martino, dei Basurto, dei Guarini ed infine dei Veris.

Il centro abitato è posto in una vallata a 79 metri sul livello del mare, in un territorio pianeggiante dotato di un debole corrugamento ad est rappresentato dalla cosiddetta ‘ Serra’.

Tra le attrattive di Giuggianello sono da ricordare: i Massi della Vecchia, particolare configurazione di alcuni massi di calcare compatto che hanno fatto nascere in tempi antichi una leggenda legata al mito di Ercole e dei giganti, secondo quanto tramandatoci dallo stesso Aristotele nel ‘ De Mirabilis Auscultationibus’.

Infatti, la cultura popolare ha assegnato ad essi nomi bizzarri come:  Lu Lettu de la Vecchia (il letto della vecchia) e il Masso oscillante d’Ercole.
Da notare anche  il Dolmen ‘Stabile’ o ‘Quattromacine’, che risale alla seconda metà del II millennio a.C. ed è situato nei pressi della masseria omonima dove nel 1992 si è scoperto un villaggio medioevale.

Il Dolmen è uno dei più belli e meglio conservati del Salento.
Il Menhir ‘ Polisano’, è stato recuperato recentemente e ‘Croce Caduta’, è stato scoperto nel 1979.

Giuggianello è di notevole interesse ambientale, grazie ad una rigogliosa zona a macchia mediterranea, esclusiva dell’Italia peninsulare, composta prevalentemente da cespugli di Quercia Spinosa (o Coccifera) e di Roverella che si estende sulla Serra da nord est a sud est sino al confine del territorio di Poggiardo.

CHIESE

La chiesa madre di Giuggianello è dedicata a S. Antonio Abate, edificata nel 1781 su una preesistente struttura. Presenta una facciata sobria e presenta un elegante portale con finestra soprastante.

All’interno si può ammirare la statua di San Cristoforo, Patrono di Giuggianello.

La cappella della Madonna dei Poveri (o Madonna Assunta), ubicata ai margini del centro storico, è stata edificata nel secolo XVII, è fruibile solo durante la festa della Madonna.

La cappella della Madonna della Serra si trova in campagna. Restaurata nel 1615, presenta una facciata sobria.

 

 

Strutture Ricettive a Giuggianello

Altri Partner a Giuggianello

Guide e Articoli relativi a Giuggianello

Nessuna struttura ricettiva regitrata a Giuggianello